L’Italia dal 25 luglio 1943 al 2 giugno 1946

Gli eventi bellici (1943-1945), la guerra civile, la nascita del Comitato di Liberazione Nazionale e i rapporti dei partiti antifascisti con il Re Vittorio Emanuele III e il Governo Badoglio

0
295
Referendum del 2 giugno 1946
Referendum del 2 giugno 1946

“L’Italia della Repubblica”, in onda oggi alle 21.10 su Rai Storia, ripercorre il lungo sentiero dalla caduta del fascismo il 25 luglio 1943 al 2 giugno 1946, quando oltre il 54 per cento degli italiani vota a favore della Repubblica al referendum istituzionale.
La guerra, il risorgere della politica e l’entusiasmo per la vittoria della Repubblica rivivono nei ricordi del Presidente Emerito Giorgio Napolitano, intervistato da Michele Astori nel “faccia a faccia”.

Al centro della narrazione, ci sono gli eventi bellici (1943-1945), la guerra civile, la nascita del Comitato di Liberazione Nazionale e i rapporti dei partiti antifascisti con il Re Vittorio Emanuele III e il Governo Badoglio.
La puntata si avvale, inoltre, del contributo degli storici Davide Grippa e Angelo Ventrone ma il racconto dà voce anche ai protagonisti dell’epoca, in interviste di repertorio tratte dalle Teche Rai: Umberto II di Savoia, Ugo La Malfa, Vittorio Foa, Leo Valiani, Massimo Caprara, Ferruccio Parri, Indro Montanelli e Leone Cattani.