RAI e tutte le tappe Giro d’Italia 2016

La Rai rinnova con il Giro d’Italia 2016, in programma dal 6 al 29 maggio 2016: questo Giro d'Italia 2016 parte dai PAESI BASSI e taglierà il traguardo a Torino

0
1215
Giro d'Italia 2016 partenza dai Paesi Bassi e arrivo a Torino
Giro d'Italia 2016 partenza dai Paesi Bassi e arrivo a Torino

Anche quest’anno la Rai rinnova il suo impegno con il Giro d’Italia 2016, in programma dal 6 al 29 maggio 2016, proponendo soluzioni tecnologiche all’avanguardia, entrando nel territorio e raccontando la corsa rosa in tutti i suoi aspetti e per tutte le tappe di questo Giro d’Italia 2016.
Questa edizione del Giro d’Italia vedrà la partenza dai PAESI BASSI. Ben tre la tappe del Giro d’Italia 2016 nella Provincia del Gelderland: Apeldoorn (Crono individuale), Arnhem-Nijmegen (190 km) e Nijmegen-Arnhem (189 km).
Il traguardo di questo Giro d’Italia 2016 sarà Torino (21 ª tappa domenica 29 maggio 2016, Cuneo-Torino di 150 km).
Per raccontare tutte le tappe del Giro d’Italia 2016, la RAI si avvarrà della migliore squadra di giornalisti, commentatori e tecnici. Le trasmissioni sul Giro d’Italia 2016 sono tante e permetteranno a tutti gli appassionati, di ciclismo e non solo, di tenere acceso il televisore dalla mattina fino alla notte con oltre 200 ore di diretta.
Rai3, Rai HD, Raisport 1 (canale 57 dtt) e Raisport 1HD (canale 557 dtt) sono i canali dove seguire la Corsa Rosa. Naturalmente gli orari di inizio trasmissione potranno variare in base al via delle varie tappe del Giro d’Italia 2016 in programma.

GIRO MATTINA (ore 11.45 circa su Raisport 1 e Raisport 1Hd) – Giro d’Italia 2016
I telespettatori scopriranno i luoghi delle partenze della tappa del giorno del Giro d’Italia 2016. La trasmissione, condotta da Valerio Iafrate affiancato da Marzio Bruseghin, ospiterà artisti locali, si collegherà con corridori e tecnici al raduno, immaginerà la tappa del giorno. Per tutte le tappe Giro d’Italia 2016 sarà l’unica a mandare in onda le immagini del “via” della tappa del giorno del Giro d’Italia 2016: nessun altro network lo farà.

PRIMA DIRETTA (ore 13.45 su Raisport 1 e Raisport 1 Hd) – Giro d’Italia 2016
Sostituirà “Anteprima Giro”. Il titolo di questa nuova trasmissione non è casuale: “Prima diretta” sarà l’appuntamento prima della tappa del giorno del Giro d’Italia 2016 ed anticiperà le immagini della trasmissione internazionale. Insomma, prima di tutti in diretta per tutte le tappe Giro d’Italia 2016. Condurrà Alessandra De Stefano accompagnata da Beppe Conti.

GIRO DIRETTA E GIRO ALL’ARRIVO (orario inizio tappa su Rai3, RaiHD, Raisport 1 e Raisport 1Hd) – Giro d’Italia 2016
Per tutte le tappe Giro d’Italia 2016 immagini della tappa del giorno in Full hd, ultraslowmotion in corsa, collegamenti con ammiraglie, due motocronaca e un racconto dettagliato dei luoghi percorsi dal Giro d’Italia 2016. Il racconto della tappa del giorno del Giro d’Italia 2016 sarà affidato, come da tradizione, all’inseparabile coppia formata da Francesco Pancani e Silvio Martinello. Cronisti in corsa Andrea De Luca e Gianfranco Benincasa. Saranno 4 le tappe speciali del Giro d’Italia 2016 con diretta integrale. In cabina di regia Nazareno Balani, con il coordinamento giornalistico di Franco Bortuzzo.

PROCESSO ALLA TAPPA (fine tappa del giorno su Rai3, Raisport 1 e Raisport 1 HD) – Giro d’Italia 2016
La storica trasmissione Rai avrà uno studio rinnovato, più moderno e aperto. Analizzerà la tappa del giorno appena conclusa, concentrandosi sulle note tecniche, per tutte le tappe Giro d’Italia 2016. Alessandra De Stefano sarà affiancata da Stefano Garzelli. La frazione del giorno del Giro d’Italia 2016 verrà sezionata per individuare quello che le telecamere non avranno colto. Interviste live sulla linea d’arrivo e ai pullman. Si carpiranno gli umori dei corridori e i telespettatori saranno accompagnati verso la frazione del giorno dopo per tutte le tappe Giro d’Italia 2016.

TGIRO (ore 20.00 Raisport 1 e Raisport 1Hd) – Giro d’Italia 2016
È il Tg del Giro d’Italia 2016, un appuntamento immancabile. In mezz’ora, stile telegiornale, si racconterà la giornata del Giro d’Italia appena conclusa per tutte le tappe Giro d’Italia 2016. Servizi e approfondimenti sulla tappa del giorno del 99° Giro d’Italia ed interviste ai protagonisti della tappa: un succo concentrato da offrire agli appassionati.
Andrea De Luca in conduzione permetterà di rivivere i momenti più intensi della tappa del giorno del 99° Giro d’Italia. Trenta minuti di puro ciclismo per tutte le tappe Giro d’Italia 2016.

GIRO NOTTE (ore 00.30 Raisport 1 e Raisport 1Hd) – Giro d’Italia 2016
Semplicemente la tappa. Per tutte le tappe Giro d’Italia 2016 chi non avesse avuto modo di seguire la diretta può accendere la tv di notte per rivivere le emozioni della tappa del giorno del 99° Giro d’Italia e della frazione in tutta la sua intensità.

LA CORSA ROSA ALLA RADIO
Giro d’Italia 2016 e tutte le tappe Giro d’Italia 2016

Radio e Giro d’Italia: un binomio inscindibile. Da sempre. Rai Radio1 si trasformerà, anche quest’anno, in una sorta di “ radio corsa” portando sulle strade d’Italia – al seguito della carovana rosa – tutti i suoi ascoltatori. Ogni emozione di questo 99° Giro d’Italia verrà raccontata, minuto per minuto per tutte le tappe Giro d’Italia 2016.
Si alle 13.30: nel corso di “A Tutto Campo”, collegamenti in diretta, notizie, aggiornamenti sulla tappa fino alle 14.30. Da quel momento il racconto si snoderà ogni mezz’ora fino alle 16.30 prima della lunga diretta che si chiuderà alle 17.30, appena tagliato il traguardo della tappa del giorno di questo 99° Giro d’Italia.
Un’ora di narrazione con le voci del ciclismo: Emanuele Dotto e Giovanni Scaramuzzino dal traguardo, e Antonello Brughini, con il commentatore tecnico Massimo Ghirotto, dalle moto. Tutto per non perdere una sola fuga e di raccontare la fatica, il sudore, la passione di tutti i protagonisti. Anche attraverso le loro voci.
Il sabato e la domenica il Giro d’italia diventerà – come ormai da tradizione – un campo collegato in “Tutto il calcio minuto per minuto”, la storica trasmissione di Radio1 dedicata ai campionati di calcio di Serie A e di Serie B. Non solo cronaca della tappa del giorno del 99° Giro d’Italia, ma anche approfondimenti.
La sera, in “Zona Cesarini” alle 21.00 si tornerà a parlare della tappa appena conclusa con commenti e interviste più temi legati a quella del giorno dopo. Storie, protagonisti e personaggi per raccontare il Giro d’Italia anche in “Extratime”, il rotocalco in onda alle 11.00 del sabato.
Quattro narratori, due moto e un pullman regia comporranno la carovana di Radio1 che si muoverà nella carovana del 99° Giro d’Italia per tutte le tappe Giro d’Italia 2016.
Un grande impegno editoriale e produttivo per tutte le tappe Giro d’Italia 2016 per confermare la passione della rete ammiraglia radiofonica Rai per lo sport e per il ciclismo.

Ecco la programmazione radio del Giro dal lunedì al venerdì per le tappe Giro d’Italia 2016:

A Tutto Campo (ore 13.30/14.30)
Sulle strade del Giro (ore 15.05 – 15.35 – 16.05)
Diretta dell’arrivo (dalle 16.30 alle 17.30)
Zona Cesarini (dalle 21.00 alle 23.00)

Il sabato e la domenica il Giro d’Italia sarà uno dei campi collegati in Tutto il calcio minuto per minuto dedicato alla Serie B ed alla Serie A.

La prima settimana del Viaggio nell’Italia del Giro 

Lunedì 9 maggio 2016
Il non finito calabro. Uno stile architettonico

Dallo Ionio al Tirreno: nella tappa Catanzaro – Praia a Mare si parte dal capoluogo calabrese, unito dai suoi ponti che collegano i quartieri asserragliati come antiche rocche. Dopo aver appreso “come funziona” la città affacciata sul mar Ionio si passa al lato tirrenico della regione.
Qui scorre la statale 18 dove si scopre una “città a nastro”: lungo tutta la costa si alternano spiagge bellissime e simboli del “non finito calabro”, un nuovo stile architettonico che nella zona fiorisce ovunque. Non mancano incursioni in vecchi e bellissimi paesi come Gizzeria e San Fili. Compagni di viaggio di Camurri, Francesco Mauro Minervino, scrittore e antropologo, Vito Teti, antropologo, Angelo Maggio esperto di fotografia etnografica e Brunori Sas, cantautore.

Martedì 10 maggio 2016
Grandi storie nei piccoli paesi

Una tappa lunghissima tra Calabria, Basilicata e Campania, in mezzo alle montagne dove ci sono tantissimi paesi che custodiscono le loro storie, alcune davvero straordinarie, tra anarchia e rivoluzione, ordine e legalità. Si parte da Padula con le forme metafisiche della sua splendida Certosa e le vicende di Carlo Pisacane, patriota napoletano, con i suoi Trecento che qui vennero decimati dai soldati borbonici. A Padula è nato anche Joe Petrosino, il primo poliziotto ucciso dalla mafia. Poco più avanti c’è la storia collettiva di un paese, Roscigno Vecchia, emblema del mondo contadino, abbandonato dai suoi abitanti perché franava verso valle. Poi si è fermato e ora è un paese fantasma. A Savoia di Lucania, già Salvia di Lucania, incontriamo la storia dell’anarchico Giovanni Passannante, attentatore del re Umberto I. Infine, nell’avellinese, il paese doppio di Teora, quello antico e quello nato dopo il terremoto del 1980. Nel suo viaggio Camurri è in compagnia di Ulderico Pesce, attore e regista teatrale, Carmen Pellegrino, scrittrice e Franco Arminio, poeta e scrittore che si autodefinisce “paesologo”.

Mercoledì 11 maggio 2016
Sud e magia: il Molise esiste o non esiste?

A cosa serve oggi il Molise, microregione dimenticata anche dai sussidiari? E a cosa è servito nel passato? Sicuramente è servito a forgiare la parola stessa “Italia” (da viteliù) quando i sanniti unirono i popoli dell’Appennino contro i romani e, dopo la sconfitta, furono condannati alla “damnatio memoriae” di Silla. È servito anche a Ernesto De Martino per raccontare la magia, la mitologia, la religione, e forse anche la ragione, dell’Italia del Sud degli anni Settanta. Per questo viene contrapposto oggi a Pier Paolo Pasolini.
Una puntata che è anche un viaggio a ritroso nel tempo. Si arriva al Paleolitico, quando l’Italia era abitata da elefanti, e ancora indietro fino al dinosauro più antico e famoso d’Italia. Ma il racconto torna a sorpresa all’Italia del boom, quando Isernia insorge con le barricate perché non le viene concesso lo statuto di provincia, e si chiude con il Molise di oggi, un luogo di terre da scoprire attraverso lo sport, con il trekking del “cammino lento” tra gli antichi tratturi e la pesca a mosca come fossimo in Canada.

Giovedì 12 maggio 2016
I sogni della Storia

Sulmona–Foligno. Una tappa che attraversa luoghi dalla natura fantastica dove si sono incrociati i destini dei grandi della storia: Celestino V, Gheddafi, Kennedy, Battisti e Mogol. E anche di un maestro di scuola. A L’Aquila Celestino V fa il gran rifiuto, sognando forse una Chiesa migliore. Ad Antrodoco Gheddafi sogna un resort turistico poco prima della sua disfatta, quando ancora Europa e Nord Africa sognano un destino comune. A Rieti si realizza il sogno di Mogol e Battisti, mentre a Terni nasce il fucile che spezza il sogno di Kennedy e, forse, di tutti gli anni Sessanta. Ma ad Amelia, a pochi chilometri da Terni, crescono oggi i sogni della migliore gioventù del nostro futuro.

Venerdì 13 maggio 2016
La terra e lo spirito, la fatica e la bellezza

Un viaggio nei luoghi più belli d’Italia, nel cuore della nostra esistenza. Che significa bellezza e fatica, arte e lavoro. Camurri percorre l’itinerario della tappa Foligno–Arezzo nel segno di grandiartisti di varie epoche: Pomodoro, Burri e Piero della Francesca. Nei secoli hanno intrecciato i loro percorsi frati francescani, le operaie del tabacco, le tabacchine, e illuminati mecenati ebrei. Questi luoghi, ancora oggi, offrono storie di miracoli e la soluzione per il nostro futuro.

Sabato 14 maggio 2016
“Chiantishire”: storie di vino e di tutela del paesaggi

Il Giro d’Italia, con la tappa Radda in Chianti – Greve in Chianti arriva in uno dei paesaggi più noti e amati del mondo. Nell’anno in cui si festeggiano i trecento anni di uno storico marchio Chianti prende vita la storia della leggenda da cui nasce la denominazione e quella del primo inglese che quasi 50 anni fa arriva in questo luogo: lo scultore e scrittore Matthew Spender, figlio di uno dei più grandi poeti inglesi del Novecento, Stephen Spender. E ancora, incontri con scrittori pedalatori e con vignaioli custodi del famoso paesaggio toscano e moderni trovatori, introdotti da David Riondino, che si sfidano in ottava rima, improvvisando sulle parole della tappa: bicicletta, vino, paesaggio. Infine, un omaggio a Leo Lionni, vissuto per tanti anni a Radda in Chianti, e alla sua “Botanica parallela”. Altri ospiti di Camurri lo scrittore Emiliano Gucci e Giovanna Tiezzi, produttrice di vino.

Domenica 15 maggio 2016
Aspettando il Giro da Campi Bisenzio all’Alpe di Siusi 

Il Giro d’Italia 2016 si ferma per una pausa e Camurri anticipa i momenti più interessanti delle puntate successive, ricche di incontri e di storie, raccontando le storie che si nascondono in ogni tappa. Da Campi Bisenzio, vicino Firenze, muove i suoi passi attraversando l’Appennino tosco-emiliano. E poi dall’Emilia al Veneto, passando per il Friuli, e scalando le Dolomiti per finire a Castelrotto in una tappa brevissima, di circa dieci chilometri.

Tutte le 21 tappe della 99ma edizione del Giro d’Italia 2016

Dati sul 99° Giro d’Italia 2016: 3.463,1 km è la lunghezza totale delle 21 tappe del Giro d’Italia 2016; 164,9 km è la lunghezza media per tappa del Giro d’Italia 2016; in questo Giro d’Italia 2016 si correranno 3 Cronometro individuale e 7 tappe per velocisti; 7 tappe di media montagna e 4 tappe di alta montagna in questo 99° Giro d’Italia 2016.

Ecco tutte le 21 tappe di questo 99° Giro d’Italia 2016:

1ª tappa Giro d’Italia 2016 – venerdì 6 maggio 2016, Apeldoorn (Crono individuale), 9,8 km
2 ª tappa Giro d’Italia 2016 – sabato 7, Arnhem – Nijmegen, 190 km
3 ª tappa Giro d’Italia 2016 – domenica 8, Nijmegen – Arnhem, 189 km

Lunedì 9, giorno di riposo

4 ª tappa Giro d’Italia 2016 – martedì 10, Catanzaro – Praia a Mare, 191 km
5 ª tappa Giro d’Italia 2016 – mercoledì 11, Praia a Mare – Benevento, 233 km
6 ª tappa Giro d’Italia 2016 – giovedì 12, Ponte – Roccaraso (Aremogna) 165 km
7 ª tappa Giro d’Italia 2016 – venerdì 13, Sulmona – Foligno, 210 km
8 ª tappa Giro d’Italia 2016 – sabato 14, Foligno – Arezzo, 169 km
9 ª tappa Giro d’Italia 2016 – domenica 15, Chianti Classico (Crono individuale), 40,4 km

Lunedì 16, giorno di riposo

10 ª tappa Giro d’Italia 2016 – martedì 17, Campi Bisenzio – Sestola, 216 km
11 ª tappa Giro d’Italia 2016 – mercoledì 18, Modena – Asolo, 212 km
12 ª tappa Giro d’Italia 2016 – giovedì 19, Noale – Bibione, 168 km
13 ª tappa Giro d’Italia 2016 – venerdì 20, Palmanova – Cividale del Friuli, 161 km
14 ª tappa Giro d’Italia 2016 – sabato 21, Alpago (Farra) – Corvara, 210 km
15 ª tappa Giro d’Italia 2016 – domenica 22, Castelrotto – Alpe di Siusi (Crono individuale), 10,8 km

Lunedì 23, giorno di riposo

16 ª tappa Giro d’Italia 2016 – martedì 24, Bressanone – Andalo, 133 km
17 ª tappa Giro d’Italia 2016 – mercoledì 25, Molveno – Cassano d’Adda, 196 km
18 ª tappa Giro d’Italia 2016 – giovedì 26, Muggiò – Pinerolo, 234 km
19 ª tappa Giro d’Italia 2016 – venerdì 27, Pinerolo – Risoul, 161 km
20 ª tappa Giro d’Italia 2016 – sabato 28, Guillestre – Sant’Anna di Vinadio, 134 km
21 ª tappa Giro d’Italia 2016 – domenica 29, Cuneo – Torino, 150 km

Ecco tutte le tappe Giro d’Italia 2016